Come creare Concorsi a premio su Facebook – gli Errori da evitare

/Come creare Concorsi a premio su Facebook – gli Errori da evitare
Come creare Concorsi a premio su Facebook – gli Errori da evitare2019-02-05T11:36:27+00:00

Volete creare un Concorso a premi, ne avete visti molti online e pensate che anche la vostra azienda si meriti la spinta social di cui tutti parlano? I social network e soprattutto Facebook, sono ottimi bacini tramite i quali raggiungere i vostri clienti più affezionati e fidelizzarne di nuovi.

Concorsi a premi su Facebook: perché?

Facebook è senza dubbio uno strumento più efficace per pubblicizzare i vostri prodotti e le vostre promozioni tramite Concorsi e contest online per vari motivi:

  • Ha registrato 28 milioni di utenti in Italia a Gennaio 2014
  • Il meccanismo di registrazione del pubblico al Concorso è semplificata, non dovrete richiedere e- mail, nome o cognome questi verranno semplicemente forniti da Facebook
  • Permette una semplice profilazione del cliente e fornisce un bacino variegato ed eterogeneo, è infatti da sfatare il mito secondo cui il social network sia frequentato solo dai giovani
  • L’idea di condivisione e quindi di viralità è ben compresa dall’utente a cui vi rivolgete e saprà sfruttarla a suo e vostro favore
facebook contest online

Concorsi a premi su facebook: Perché?

Il primo consiglio per un Concorso vincente è quello di studiare e comprendere le Condizioni d’uso delle Pagine Facebook soprattutto continuare a verificarne gli aggiornamenti.

La legittima obiezione che generalmente viene mossa alla nostra agenzia è che il regolamento di facebook qui sopra proposto non cita in alcun suo paragrafo od elenco la frase qui sopra. Facebook può essere allora il meccanismo unico di registrazione ad un Concorso a premi basato su una fanpage? La risposta è senza molti fronzoli: no
Se si utilizza solo facebook come canale di partecipazione è necessario richiedere a Facebook di associarsi alla manifestazione (cosa impossibile) oppure:

  • realizzare una applicazione per la gestione del Concorso che salvi tutti I dati su un server esterno a facebook ubicato in territorio italiano
  • limitare la partecipazione a tutti gli utenti che erano iscritti a facebook anteriormente alla data di inizio del Concorso a premi
  • filtrare gli IP esteri, I Concorsi a premi possono essere svolti solo sul notro territorio, non si può partecipare a Concorsi a premi italiani dall’estero (principio di territorialità).

Vi invito a leggere il nostro articolo a riguardo Concorsi a premi su Facebook? Si può, ma attenti alle regole per capire nel dettaglio il perché.

Si. L’attività svolta secondo questo tipo di sistema rientra a pieno nella descrizione di Concorso a premio, e dunque deve rispettare le regole e tutte le procedure burocratiche.

Se cercate con attenzione esistono numerosi siti che vi permettono di creare contest app per vari social network: shortstack e woobox sono probabilmente le più famose e quelle con prezzi a prima vista più abbordabili. Potete utilizzarle sperando di risparmiare sulla realizzazione di un applicativo? Abbiamo cercato per mesi la risposta a questa domanda e la risposta è no. Nessuno dei servizi proposti o che troverete tramite il vostro motore di ricerca preferito vi darà la possibilità di rispettare le norme italiane, queste impongono che il database abbia ubicazione in Italia, vi state chiedendo se non basti tenere copia degli stessi sul territorio Italiano? Lo abbiamo fatto anche noi la risposta è no, solo tramite una procedura di mirroring del server che comunque nessuno dei servizi vi fornirà mai. Se siete interessati a capire quanto possa costare un applicativo che vi permetta di gestire il vostro Concorso su facebook come photo contest o simili non esitate a contattarci potremo cercare insieme la soluzione migliore alle vostre esigenze.

La normativa italiana obbliga anche per i contest su piattaforme come facebook il rispetto del “principio di territorialità”, la piattaforma adibita alla raccolta dei dati personali deve quindi essere ubicata sul territorio italiano. Sopra abbiamo parlato di un sistema “mirroring”, questo è d’obbligo nel caso in cui i server principali siano all’estero, la sua funzione è quella di sincronizzare in tempo reale e senza possibilità di modifiche, i dati degli utenti dal server estero ad altro server ubicato in Italia.

Ormai da qualche anno Facebook richiede obbligatoriamente l’uso di connessioni SSL per tab personalizzate ed applicazioni esterne, anche nel caso in cui vi fosse obbligo alcuno sarebbe comunque buona prassi soddisfare questi requisiti. Non preoccupatevi, ad oggi sistemi HTTPS non hanno costi particolarmente elevati e soprattutto vi permetteranno di fornire un servizio eccellente al vostro utente, che potrà sentirsi protetto come merita.

L’attività qui descritta prende il nome di “Like Gating” / “Like Gate” e dal 5 Novembre 2014 è stata inserita tra “le cose da non fare con facebook”. Cosa rischiate nel creare un applicazione che segua questo schema? Semplicemente la chiusura del Concorso, sospensione della pagina fino ad arrivare al ban con ovviamente un dispendio di denaro non indifferente. Se cercate qualche informazione in più non perdetevi il nostro articolo sul Like Gate

Richiedi un preventivo

Compila il modulo sottostante oppure scrivi a info@maxmarketing.it. Descrivici le tue esigenze: saremo lieti di inviarti un preventivo dettagliato su misura per te.

Informativa sul trattamento dei dati personaliAcconsento a ricevere la Newsletter.