Come scegliere i premi giusti per un concorso nel 2016

/Come scegliere i premi giusti per un concorso nel 2016

Scegliere i premi giusti per un concorso a premi è la cosa più importante per creare una campagna che si distingua dalle altre e ingaggiare i tuoi clienti. Puoi notare infatti che troppi concorsi a premi tendono a somigliarsi, mettendo in palio iPhone, tablet, Smartbox spesso assortiti senza un filo logico.

Per scegliere i premi migliori per un concorso a premi non sempre serve la creatività, ne tantomeno costose indagini di mercato. Spesso è più utile individuare i trending topics o ispirarsi agli eventi principali dell’anno.

scegliere-premi-concorsi-premi-2016

Gli eventi globali del 2016: calcio e Olimpiadi

Nel 2016 lo sport offrirà ben 3 appuntamenti di portata globale:

  • i campionati Europei di calcio in Francia, dal 10 giugno al 10 luglio
  • la finale di Champions League a Milano il 28 maggio
  • le Olimpiadi a Rio de Janeiro dal 5 al 21 agosto

Ispirandosi a questi eventi puoi costruire il tuo montepremi a tema, sia con riferimento ai Superpremi (i premi più importanti della campagna) che ai premi immediati o minori. Ecco alcuni suggerimenti.

I Superpremi

I Superpremi sono quelli più in evidenza nella comunicazione della campagna, quelli a maggiore impatto fascinatorio e in grado di “ingaggiare” i tuoi clienti.

scegliere-premi-concorsi-premi-2016-Olimpiadi

Per quanto riguarda le Olimpiadi in Brasile, puoi offrire un pacchetto esperienza di 7-10 giorni al seguito degli atleti più importanti; il Brasile da solo è già un premio di gran richiamo, figuriamoci se ci sono pure Olimpiadi.

Per quanto riguarda gli Europei di calcio puoi offrire soggiorni nella città francesi in cui giocherà la nazionale italiana nel girone di qualificazione (Lione, Tolosa, Lille) in abbinata a pacchetti ospitalità a Casa Azzurri. Ti sconsiglio di prenotare date successive perché se la nazionale non dovesse superare il turno, i vincitori del tuo concorso potrebbero non essere molto contenti di seguire altre nazionali, e l’atmosfera sarebbe in ogni caso totalmente diversa.

Un ottima esperienza, provata con soddisfazione in passato, è la finale del campionato vissuta nella piazza della capitale, soprattutto se viene giocata dalla nazione ospitante: la festa è garantita!

Purtroppo non potrai mettere in palio i biglietti delle partite di calcio o di ingresso agli stadi dell’Olimpiade, li potrai solo omaggiare ai tuoi clienti migliori o inserire in progetti di incentivazione ai venditori. Infatti, come segnalato in una lettera del Ministero dello Sviluppo Economico a proposito dei Mondiali di Calcio << Solo i partner commerciali dell’Organizzatore sono autorizzati all’utilizzazione dei biglietti a fini propagandistici. […] i tagliandi messi in concorso ed offerti senza autorizzazione potrebbero non essere onorati dagli organizzatori dell’evento o dagli addetti alla sicurezza, con evidente violazione del d.P.R. 26/10/2011 n. 430>>

I premi minori

Lascia da parte gli iPhone ed i tablet! Anche i premi “minori” devono essere scelti seguendo il tema. Per esempio, se il tema che vuoi dare al tuo concorso sono gli Europei di calcio, puoi scegliere

  • prodotti del merchandising ufficiale dell’Italia
  • palloni ufficiali Adidas
  • calciobalilla personalizzati con la grafica della tua azienda
  • gadget o gonfiabili per il tifoso (cappellini, teli spugna, battimani).
scegliere premi giusti per un concorso pallone-euro2016-adidas scegliere premi giusti per un concorso calciobalilla-brandizzato

Conclusione

Ti ho dato qualche spunto per scegliere premi di attualità e creare un concorso a premi di interesse, senza i soliti banali smartphone. Ora non ti rimane che pensare una meccanica facile da capire ed alla portata di tutti, sviluppare una creatività di impatto e condire con tutti gli ingredienti che servono ad una gestione operativa impeccabile del concorso a premi.

Se per la affrontare la partita del tuo prossimo concorso a premi hai bisogno di un allenatore di esperienza, chiamaci!

contattaci subito!
Massimiliano Ferrari, Founder & CEO di Max Marketing

Laureato alla Bocconi, fa una lunga gavetta nel marketing dal 1995. Nel 2003 la sua prima esperienza imprenditoriale. Nel 2007 fonda Max Marketing che guida ancora oggi. Dopo Max Marketing, la sua passione è la fotografia.

2018-10-03T15:09:15+00:0029 Feb 2016|