concorso a premi: gente al centro commerciale

Abbiamo già parlato di come i concorsi a premi siano un’occasione perfetta per attirare i consumatori. Questo accade soprattutto se sfruttati in realtà come i centri commerciali.

Ovviamente non è così semplice e immediato. In pochi decenni si è assistito alla nascita e crescita di centri commerciali fino arrivare agli attuali 1.267 poli commerciali organizzati – centri commerciali, retail park, leisure center e factory outlet – (dati aggiornati al 31 dicembre 2020 Fonte dati CBRE). Questa industria, oltre a aumentare la competizione interna, ha dovuto fare i conti con l’evoluzione dei consumatori e delle sue abitudini di acquisto. A questo dobbiamo aggiungere lo sviluppo dell’online e le dure conseguenze dell’emergenze sanitaria che ci condizionano dall’inizio del 2020. Hanno poi fatto seguito l’ondata digitalizzante e l’impennata dell’e-commerce. Ora si capisce come sia doveroso cogliere rapidamente tutti i segnali e i cambiamenti in atto e dove possibile anticiparli .

Secondo un sondaggio verso i frequentatori dei centri commerciali inserito nel report di CBRE “Re-opening” Flash Survey, ci sono dati interessanti. Il 75% ha chiesto maggiori sconti e vantaggi per i clienti, il 6,8% attività dedicate ai bambini e il 5% concorsi e operazioni a premi. Numeri che possono essere un buon punto di partenza per lo sviluppo di attività on site.

In questo contesto, i concorsi a premi possono rispondere alle esigenze dei consumatori e al contempo essere uno strumento potente per attirare potenziali consumatori e fidelizzare i clienti.
La loro efficacia è anche legata alla serialità, ovvero essere un appuntamento fisso che caratterizza specifici momenti dell’anno offrendo speciali occasioni di spesa legate alla partecipazione. Un appuntamento che porta valore e coinvolge tutte le insegne presenti all’interno dei centri commerciali: un’unione di forze per i medesimi intenti.

Nello specifico quali sono gli obiettivi dei concorsi a premi nei centri commerciali?

Innanzitutto dal Traffic Building nella galleria, anche dal punto di vista di frequenza delle visite, all’aumento delle vendite nei singoli punti vendita. Da non sottovalutare la conoscenza dei propri clienti e la possibilità di creare un database da sfruttare in seguito con attività mirate.

I concorsi a premi sono degli strumenti promozionali particolarmente efficaci: i clienti sono molti inclini a farsi coinvolgere attivamente in questo genere di attività che possono aiutare ad aumentare notevolmente il grado di attaccamento e fiducia nel brand.

Per raggiungere questo obiettivo bisogna strutturare al meglio il concorso a premi.

Trattandosi di un appuntamento fisso, è importante mantenere il più possibile una meccanica e dei premi simili una volta con l’altra. Accompagnare i consumatori con concorsi che si ripetono nello stesso periodo e mettono in palio premi analoghi, aiuta il cliente a riconoscere il brand e a instaurare un rapporto basato sulla sicurezza e abitudine.

Si deve pensare che a fronte di un investimento per i premi e per l’organizzazione, si otterranno notevoli vantaggi in termini di coinvolgimento, passaparola e continuità della relazione, soprattutto con delle meccaniche di gioco che stimolano la partecipazione continua.

Vuoi creare un appuntamento irrinunciabile?

Parliamone!