FREEBIE - Cosa è - Max Marketing

Freebie, Giveaway e Contest sono attività promozionali molto popolari sui social che vengono attivate allo scopo di

  • aumentare i follower
  • aumentare l’engagement
  • aumentare la brand awareness

Spesso i termini contest, giveaway e freebie sono utilizzati impropriamente come sinonimi: in realtà sono attività promozionali on-line molto diverse l’una dall’altra.
Quali sono le differenze tra queste iniziative premiali?

Continua nella lettura del post e ti spiego le differenze tra giveaway, contest e freebie.

Differenze tra Freebie, Giveaway e contest

Che cosa sono i Freebie

Con il termine “freebie” si identificano le operazioni in cui viene richiesto agli utenti di effettuare un’azione che verrà ricompensata con un omaggio. Tipicamente l’azione richiesta è:

  • l’iscrizione alla newsletter
  • seguire una pagina social
  • compilare un questionario o un form
  • condividere un contenuto

L’omaggio tipicamente consiste in un contenuto digitale:

  • un e-book
  • un white paper
  • i primi capitoli di un video corso
  • i primi capitoli di un libro
  • etc.

Una delle applicazioni più diffuse del freebie si ha nei funnel di marketing, in cui viene offerto un “contenuto” a quanti sottoscrivono la newsletter o lasciano l’indirizzo e-mail: l’omaggio in questo caso viene utilizzato come “lead magnet”.

FREEBIE giveaway freepik

Giveaway

I giveaway sono iniziative premiali in cui vince chiunque partecipa, senza limite di quantità di premi erogabili e senza la clausola “fino esaurimento scorte”. Giveaway infatti, significa letteralmente “dare via”, “regalare” qualcosa.

I premi sono normalmente oggetti di valore contenuto, prodotti che vengono acquistati dal promotore del giveaway oppure, come nel caso degli influencer, sono forniti dai loro sponsor in cambio di visibilità.

Se vuoi approfondire i giveaway su Instagram, ti lascio il link al mio post “Contest giveaway legali su Instagram e Facebook: come organizzarli”

Contest

Contest è sinonimo di concorso a premi, quindi sono la stessa cosa. È disciplinato dal DPR n.430 del 2021.

L’elemento fondamentale che caratterizza un contest/concorso a premi è il numero limitato di vincitori rispetto a quello dei partecipanti. In altre parole i premi in palio non sono dati a tutti i partecipanti ma solo ad alcuni, in virtù di un meccanismo di selezione che può essere:

  • un sorteggio
  • la velocità (i primi x utenti che metteranno like)
  • l’abilità o capacità dei concorrenti di rispondere a quiz
  • una proclamazione fatta da una giuria

Le modalità di selezione del vincitore dipendono dal tipo di concorso on-line e sono scelte dal soggetto promotore. In ogni caso devono essere descritte nel dettaglio, sia nel regolamento sia nei verbali redatti dal notaio o dal funzionario camerale.

L’attuale normativa prevede a carico dei soggetti promotori di concorsi a premi una precisa serie di adempimenti, quali:

  • stesura del regolamento
  • deposito della cauzione
  • utilizzo di un server mirror
  • perizia tecnica del software di gestione del concorso
  • invio della Comunicazione di svolgimento di concorso a premio al Ministero dello Sviluppo Economico almeno 15 giorni prima del lancio
  • convocazione del notaio o di un funzionario della Camera di Commercio per la redazione del verbale di assegnazione e, successivamente, di chiusura
  • invio della Comunicazione di Chiusura Concorso a Premio al Ministero dello Sviluppo Economico

Riepilogo delle differenze tra Contest, Giveaway e Freebie

Le differenze tra i 3 tipi di iniziative premiali sui social possono essere riassunte così:

Freebie Giveaway Contest
Chi vince Tutti Tutti Pochi
Tipologia premio Prodotto o servizio Prodotto o servizio Contenuto gratuito
DPR 430 / 2001 NO NO SI
GDPR SI SI SI

Attenzione: In tutti i casi si realizza un trattamento dei dati personali dei partecipanti, quindi bisogna dare ad ogni partecipante l’informativa completa e corretta, raccogliere il consenso al trattamento e attenersi a tutte le altre regole codificate nel GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati 2016/679).

Conclusione: i freebie sono legali?

SI, i freebie sono legali e possono essere realizzati senza dover eseguire adempimenti burocratici, ma fai molta attenzione! Non basta etichettare una promozione con un nome a piacere per avere la patente di legalità come fanno, purtroppo, molti sprovveduti: occorre analizzare attentamente la meccanica e conoscere le differenze concrete tra le varie attività online al fine di inquadrarle nella fattispecie corretta.

I social network sono pieni zeppi di contest, giveaway e anche freebie, quasi tutti “irregolari”. La rete non è il far west, non si può fare ciò che si vuole: in Italia ci sono delle norme specifiche da rispettare e in Europa c’è il GDPR, da rispettare anch’esso.

La legge non ammette ignoranza, e le sanzioni sono pesanti!

Per non avere brutte sorprese ti devi rivolgere ad un consulente professionista di manifestazioni a premio.

Hai ancora dubbi su Freebie, Contest e Giveaway?
Paura di sbagliare e prendere sanzioni?

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *obbligatorio


    Informativa sul trattamento dei dati personali