differenze-concorsi-operazioni-a-premio

Le differenze tra Concorsi e Operazioni a premio

17 Febbraio 2016

Indice dei Contenuti

Nei due post precedenti ti ho illustrato tutte le caratteristiche dei Concorsi a premio e delle Operazioni a premio. In questo articolo metto a confronto le due tipologie di Manifestazioni a premio ponendo in risalto differenze tra Concorsi ed Operazioni a premio ed adempimenti richiesti da ciascuna.

Concorsi a premio Operazioni a premio
Durata massima 1 anno 5 anni
Modalità di assegnazione dei premi L’assegnazione dei premi dipende:

  1. dalla sorte
  2. da un congegno o da una macchina
  3. dall’abilità o dalla capacità dei concorrenti chiamati ad esprimere giudizi o pronostici relativi a manifestazioni sportive, letterarie, culturali o a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori la cui valutazione è riservata a terze persone o a speciali commissioni
  4. dall’abilità dei concorrenti ad adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento della manifestazione (i cosiddetti concorsi a premi Rush & Win)
Si offrono premi a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato bene o servizio oppure un determinato quantitativo di beni o di servizi.

I premi possono essere assegnati anche a soggetti diversi da coloro che acquistano il bene o servizio promozionato.

Quanti possono aggiudicarsi i premi Solo alcuni partecipanti si aggiudicano i premi in palio. Tutti i partecipanti hanno la possibilità di aggiudicarsi i premi in palio.
Importo della cauzione da prestare a garanzia dei premi promessi La ditta promotrice deve prestare una cauzione pari al 100% del valore complessivo del montepremi al netto di IVA. La società promotrice deve prestare una cauzione pari al 20% del valore complessivo dei premi che si stima di erogare al netto di IVA.

La cauzione non è dovuta qualora il premio sia corrisposto all’atto dell’acquisto del prodotto o servizio promozionato.

Il Regolamento Va predisposto prima dell’avvio del concorso e deve indicare

  1. i soggetti promotori
  2. la durata
  3. l’ambito territoriale
  4. le modalità di svolgimento
  5. la natura ed il valore indicativo dei premi messi in palio
  6. il termine della consegna dei premi
  7. i dati delle Onlus alle quali devolvere i premi non assegnati

Va inviato al Ministero dello Sviluppo Economico.

Va predisposto prima dell’avvio del concorso e deve indicare

  1. i soggetti promotori
  2. la durata
  3. l’ambito territoriale
  4. le modalità di svolgimento
  5. la natura ed il valore indicativo dei premi messi in palio
  6. il termine della consegna dei premi

Non va inviato al Ministero. Va redatto in forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio con autentica di sottoscrizione da parte del notaio e deve essere conservato presso la sede del promotore fino al compimento di un anno dalla data di conclusione dell’operazione.

La comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico Va inviata entro 15 giorni antecedenti la data di inizio del concorso (15 gg. di calendario, escluso il giorno del concorso) Ve effettuata prima della data di avvio dell’operazione
I documenti da inviare al Ministero dello Sviluppo Economico Vanno inviati:

  • il regolamento del concorso
  • il documento originale di cauzione
  • in caso di utilizzo di un sistema di rinvenimento immediato, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio che certifica la conformità di tale sistema al regolamento.

L’inoltro dei documenti deve essere effettuato per mezzo del Servizio informatico Prema on-line, attivo sul sito www.impresainungiorno.gov.it selezionando il modello CO/1 e allegando il documento firmato digitalmente.

Va inviato solo il Documento originale di cauzione e solo nei casi in cui la consegna dei premi NON è contestuale all’acquisto del bene promozionato

L’inoltro della cauzione deve avvenire tramite il Servizio informatico Prema on-line, attivo sul sito www.impresainungiorno.gov.it selezionando il modello OP/1 e allegando il documento firmato digitalmente.

I contenuti minimi dei materiali promozionali Il materiale promozionale o informativo del concorso a premio, se non contiene o non è accompagnato dal regolamento, deve riportare almeno

  • le condizioni di partecipazione
  • la durata della manifestazione
  • il valore complessivo del montepremi
Il materiale promozionale o informativo dell’operazione a premio, se non contiene o non è accompagnato dal regolamento, deve riportare almeno

  • le condizioni di partecipazione
  • la durata della manifestazione
È necessario l’intervento del notaio o del funzionario della Camera di Commercio? Si, per ogni assegnazione di premi e per il verbale di chiusura.

In caso di assegnazione mediante uno strumento di rinvenimento immediato (instant win) non è richiesta la verbalizzazione di assegnazione.

No.
Documenti da inviare al Ministero a chiusura Al termine del concorso va trasmesso al Ministero il verbale di chiusura redatto del notaio o dal funzionario camerale.

La trasmissione di questo documento deve avvenire tramite il Servizio informatico Prema on-line, attivo sul sito www.impresainungiorno.gov.it selezionando il modello CO/2.

Al termine dell’iniziativa e una volta consegnati tutti i premi agli aventi diritto, va trasmessa al Ministero una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, nella quale si dichiari che l’operazione a premio si è conclusa regolarmente e che tutti i premi sono stati consegnati agli aventi diritto entro i termini.

La trasmissione di questo documento deve avvenire tramite il Servizio informatico Prema on-line, attivo sul sito www.impresainungiorno.gov.it selezionando il modello Modifica OP/1 per allegare la dichiarazione firmata digitalmente.

Ora che abbiamo tutte le differenze (tranne quelle fiscali che saranno oggetto di un apposito post) tra Concorsi ed Operazioni a premi e conosco già la tua prossima domanda: è obbligatorio il supporto di un’agenzia specializzata in consulenza e gestione pratiche per manifestazioni a premio?

concorsi e operazioni a premio

La risposta è ovviamente NO, puoi fare da te tutto quanto. Ma se non si pratico/a ed è la prima volta, è meglio se ti fai supportare da un’agenzia esperta in concorsi ed operazioni a premio, perché le sanzioni, se sbagli, sono veramente pesanti. E poi dovrai affrontare l’ira del capo, le figuracce con i clienti, l’ansia…

Se vuoi dormire sonni tranquilli contattaci!

Massimiliano Ferrari

Laureato alla Bocconi in Economia Aziendale con specializzazione in Marketing. Direttore marketing in varie aziende, nel 2003 avvia la sua prima esperienza imprenditoriale. Nel 2007 fonda Max Marketing che guida ancora oggi. Nella sua carriera ha collaborato ad oltre 1.900 campagne promozionali. È socio FederPrivacy.