Concorsi a premi online: 4 errori da evitare

/Concorsi a premi online: 4 errori da evitare

concorsi online - cosa evitare

Ogni volta che un cliente ci chiede di organizzare un concorso a premi online, il nostro compito è indirizzarlo nella giusta direzione.

Durante i 10 anni di esperienza che abbiamo alle spalle, abbiamo imparato a conoscere quali sono gli strumenti di successo e anche di insuccesso di un progetto.

Per questo motivo abbiamo stilato una lista di errori da evitare per rendere il tuo concorso a premi online perfetto sotto ogni punto di vista.

La lista

1. Scegliere il premio sbagliato

concorsi online - cosa evitare - premio sbagliato

Non smetterò mai di dirlo: nella maggior parte dei casi il premio decreta la riuscita, o meno, del tuo concorso.

Per questo non devi sottovalutarne la rilevanza.

Deve essere in linea con il tuo brand, condividerne i valori e soprattutto essere di grande appeal per il tuo target.

I tuoi potenziali clienti devono aver voglia di “mettersi in gioco”, rilasciarti i loro dati, partecipare al tuo contest, sia esso un semplice sondaggio, oppure qualcosa di più complesso.

Naturalmente il premio scelto deve essere in linea con l’impegno che hai chiesto loro: diverso sarà infatti se richiedi semplicemente una registrazione, oppure inviti i partecipanti a rispondere a delle domande, inviarti foto o addirittura video.

Insomma, più cose chiedi loro, più prestigioso dev’essere il premio che metti in palio.

Un altro aspetto da valutare è legato al numero di premi messi in palio. Nelle meccaniche ad instant winning è consigliabile sempre avere un’alta frequenza di vincita, per stimolare la partecipazione, mentre se stai pensando ad un’estrazione basta anche solo un premio, che deve essere impattante e sensazionale.

2. Comunicazione non efficace

concorsi online - cosa evitare - comunicazione non efficace

Un concorso online richiede un adeguato investimento promozionale, non sono richiesti grandissimi budget bensì un progetto mirato ed efficace.

Il vostro target deve entrare in contatto del vostro concorso online senza fatica, è essenziale che il CPC, costo per contatto, sia il più basso possibile.

Ci sono diversi escamotage per raggiungere questo obiettivo, come ad esempio l’utilizzo di siti in cui vengono raccolti i concorsi a premio italiani, come ad esempio FortunatiePremiati.it. Questo ti permette già dal primo giorno una diffusione tra migliaia di consumatori e soprattutto un’indicizzazione veloce su Google.

E come ben sai non c’è un posto più nascosto nel mondo della seconda pagina di Google, no?

 

3. Mancanza coinvolgimento Social Media

concorsi online - cosa evitare - integrazione social media

Ricordati che è sì fondamentale studiare un sito bello ed impattante, ma lo è anche studiare la perfetta integrazione tra questo sito e i social network.

Comunicazione efficace da un lato e semplicità di registrazione dall’altro, devono essere due capi saldi del tuo concorso.

Per questo Social Login e soprattutto Facebook Connect sono divenuti strumenti indispensabili per il tuo concorso online: permettono di contrastare il calo dei partecipanti dovuto a processi di identificazione troppo lunghi e complessi.

Un’attenzione particolare va però posta sul discorso della privacy, ma per affrontarlo puoi affidarti tranquillamente a noi di Max Marketing.

4. Meccanica complicata

concorsi online - cosa evitare - meccanica complicata

Una volta arrivati sul tuo sito, è fondamentale che la partecipazione al tuo concorso sia il più semplice possibile: richiedere un grande sforzo agli utenti è controproducente.

Un solo comando, di facile realizzazione ed immediato, “scatta una foto”, “rispondi a delle domande”, “trova l’oggetto nascosto”: per stimolare la partecipazione devi essere chiaro, senza decine di livelli di partecipazione e sovrastrutture.

In conclusione…

Realizzare un concorso online non è semplice, ma se ti affidi a dei professionisti puoi stare tranquillo!

richiedi subito un preventivo!
Michela Roletti, Account Manager in Max Marketing

Esperta di comunicazione BTL e gestione di eventi. Laureata in Scienze Sociologiche con una tesi su Star Wars, ha fatto un master allo IED di Milano in Marketing e si è innamorata di questa disciplina in ogni sua forma. Ama anche l’arte contemporanea, i libri di fotografia, i romanzi appassionanti, i Pearl Jam, Vinicio Capossela e Berlino.

2019-02-11T15:09:57+00:007 Giu 2017|