Contest su Instagram

Come creare un concorso a premi su Instagram in regola con la normativa italiana

18 Marzo 2020

Indice dei Contenuti

Come fare contest legali su Instagram

(aggiornamento febbraio 2020)

Si può organizzare un concorso a premi su Instagram in regola con le leggi italiane?

contest su Instagram sono strumenti molto efficaci nel breve periodo per perseguire questi obiettivi

  • aumentare l’engagement con i propri follower
  • incrementare il numero di follower
  • fidelizzare i follower già acquisiti
  • accrescere la brand awareness

La domanda che spesso mi rivolgono è:

in che modo si può organizzare un concorso a premi su Instagram in regola con la normativa italiana?

I falsi miti dei contest su Instagram

Il web è pieno di fake riguardanti i contest su Instagram, eccone alcune:

  • contest NON sono concorsi a premi, non serve rispettare alcuna normativa né adempimenti burocratici
  • costo zero: non serve realizzare alcun software, facciamo una ricerca tramite l’hashtag del concorso per visualizzare i partecipanti oppure scarichiamo APP di terze parti già pronte
  • fanno tutti così, vuol dire che è legale
  • alla fine del concorso avremo un sacco di dati personali dei partecipanti che potremo usare per campagne di direct marketing
  • non mi serve un’agenzia specializzata, faccio copia-incolla da un po’ di regolamenti presi in rete

Tutto ciò è sbagliato.

I contest su Instagram sono dei veri e propri concorsi a premi soggetti alle normative vigenti in Italia e negli altri paesi del mondo, non rispettarle ti espone a gravi rischi. Oltre a questo è necessario rispettare i T&C di Instagram.

Cosa prevede la normativa italiana?

Per capire come potere organizzare un concorso a premi su Instagram (ma anche su altri social come Facebook o in generale sul web) occorre esaminare con attenzione il D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430 e  le FAQ del Ministero dello Sviluppo Economico che contengono indicazioni e interpretazioni importanti.

1) Quando Instagram deve associarsi

Con l’aggiornamento delle  FAQ del 13 febbraio 2020 sono finalmente diminuite le restrizioni ai concorsi condotti sui social network, la più importante delle quali era l’obbligo di associazione al concorso a premi da parte del social.

Il MiSE ha indicato che anche quando un concorso a premi viene realizzato unicamente su Instagram, questo deve essere associato al concorso. A questa regola generale sono previste due eccezioni:

  • la partecipazione al contest deve essere riservata a utenti che siano già iscritti a Instagram prima dell’inizio del concorso a premi
  • vi sia almeno un altro canale di partecipazione alternativo ad Instagram (per esempio, il sito web aziendale, una cartolina da compilare in negozio, etc) così che gli interessati non siano costretti ad iscriversi a Instagram per partecipare al contest

Quindi, dal 13 febbraio 2020 è possibile realizzare un contest solo ed esclusivamente su Instagram senza chiedere l’associazione a Mr. Zuckerberg. Hallelujah!

2) Server e salvataggio dei dati

L’art. 1 comma 6 del DPR 430/2001 recita che <<Le attività relative allo svolgimento delle manifestazioni a premio sono effettuate nel territorio dello Stato .>>

In un contest sui social media, lo svolgimento della manifestazione a premio avviene sulla piattaforma social che risiede su un server ubicato all’estero. Come indicato nelle FAQ del 13 febbraio 2020 del MiSE, è possibile comunque realizzare il concorso a premi implementando <<un sistema di mirroring o sistemi analoghi>> che salvino i dati di partecipazione al concorso ed i contenuti caricati dai partecipanti (foto, elaborati, video, etc.) su un server ubicato in territorio italiano. 

3) Software che gestisce fasi eliminatorie e/o di individuazione vincitori

Sempre nelle FAQ summenzionate il Ministero evidenzia che <<le fasi eliminatorie e le operazioni di individuazione dei vincitori/assegnazioni premi attraverso un software devono necessariamente avvenire su server allocato in Italia. In via esemplificativa deve essere allocato in territorio nazionale il software che permette di gestire sistemi di preferenza, sistemi randomici di individuazione tra cui i sistemi di istant win, sistemi di interazione tra utenti, sistemi che sfruttano abilità di gioco e sistemi di rush&win.
L’osservanza di tali indicazioni consente la partecipazione anche dal resto del mondo.>>

4) Perizia tecnica del software

Il promotore dovrà presentare una perizia tecnica dettagliata (i contenuti sono descritti nella FAQ n. 7) sia in caso di server allocato all’estero assistito da sistema mirror o analogo sia per il software che gestisce le eventuali fasi eliminatorie e le operazioni di individuazione dei vincitori/assegnazioni premi.

–> Se vuoi approfondire il tema e sapere come scrivere la perizia tecnica del software, ti lascio il link al mio articolo “La perizia tecnica del software nei concorsi a premio”.

Le condizioni d’uso di Instagram

Instagram non è pubblica, è una piattaforma privata il cui “proprietario” ha stabilito delle regole di utilizzo. In caso di inosservanza, Instagram potrebbe disabilitare l’account creando problemi alla meccanica del concorso di cui la società promotrice dovrà rispondere nei confronti del Ministero in quanto ingiustificata.

Queste sono le “Linee guida sulle promozioni” di Instagram:

  1. Se Instagram viene usato per inviare comunicazioni o offrire una promozione (ad esempio, gare o concorsi a premio), il gestore della Pagina è responsabile di garantire il rispetto delle normative nel corso della promozione, tra cui:
    • il regolamento ufficiale;
    • le condizioni dell’offerta e i requisiti per la partecipazione (ad esempio, limitazioni relative a età e luogo di residenza) e
    • la conformità alle normative applicabili che regolano la promozione e i premi offerti (ad esempio, la registrazione e l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie per legge).
  2. È vietato taggare in modo inaccurato i contenuti o incoraggiare gli utenti a farlo (ad esempio, è vietato invitare le persone a taggarsi in una foto in cui non sono presenti).
  3. Le promozioni su Instagram devono includere:
    • una dichiarazione in cui ciascuno degli utenti che partecipa alla promozione solleva Instagram da qualsiasi responsabilità.
    • una dichiarazione che la promozione non è in nessun modo sponsorizzata, appoggiata o amministrata da Instagram né associata a Instagram.
  4. Non verrà fornita assistenza nella gestione della promozione né verranno forniti suggerimenti sulla necessità o meno di ottenere il consenso per l’utilizzo dei contenuti dell’utente o su come ottenere tale consenso.
  5. Chi crea la promozione accetta di usare il nostro servizio per gestire la propria promozione a suo rischio e pericolo.

Non dimenticare la legge sulla privacy!

Qualsiasi attività che prevede raccolta e trattamento dei dati personali deve sottostare al nuovo GDPR – Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (Regolamento UE 2016/679), anche i concorsi a premio.

Come creare un contest su Instagram rispettando le regole?

Semplice: affidando l’incarico a Max Marketing!

Oggi fare concorsi a premi su Instagram è possibile e a costi ragionevoli. Ma se non hai esperienza, competenze e know how, da solo non vai da alcuna parte.

Se ti rivolgi a noi puoi avere un pacchetto completo di consulenza progettuale, gestione pratiche burocratiche e piattaforma software per la gestione del contest su Instagram, chiavi in mano, senza pensieri, subito pronto all’uso!

VUOI ORGANIZZARE UN CONTEST SU INSTAGRAM A NORMA DI LEGGE?

Massimiliano Ferrari

Laureato alla Bocconi in Economia Aziendale con specializzazione in Marketing. Direttore marketing in varie aziende, nel 2003 avvia la sua prima esperienza imprenditoriale. Nel 2007 fonda Max Marketing che guida ancora oggi. Nella sua carriera ha collaborato ad oltre 1.900 campagne promozionali. È socio FederPrivacy.